Pagine

venerdì 9 febbraio 2018

La Canapa in Provincia di Caserta

economia, tradizione e innovazione. 



La coltivazione della canapa industriale (Cannabis sativa) sarà al centro di una tavola rotonda che si svolgerà giovedì 15 febbraio, ore 17:00, presso il Salone degli Specchi e sarà aperta dai saluti istituzionali del sindaco di Santa Maria Capua Vetere Antonio Mirra; all’incontro interverranno il Presidente CIA Maurizio Capitelli, il delegato zonale CIA Franco Busico, Domenico Cerrato per “CREA”, Nicomede Di Michele per Federcanapa, Domenico Bovienzo e Umberto Riccio per Campania Canapa Sativa, Luigi Benigno per Canapa in Terra di Lavoro.
Tale appuntamento è stato organizzato dalla Confederazione Italiana Agricoltori in sinergia con l’amministrazione comunale con la fattiva collaborazione della consigliera Maria Gabriella Santillo; saranno presenti anche i consiglieri regionali Luigi Bosco (Vice Presidente della Commissione Regionale) e Gennaro Oliviero, quest’ultimo anche relatore ed estensore della legge regionale 20 gennaio 2017, n°5 che appunto disciplina “interventi per favorire la coltura della canapa e le relative filiere produttive”.
Durante l’incontro saranno inoltre esposte attrezzature d’epoca messe a disposizione dall’Associazione Agorà.

giovedì 11 gennaio 2018

Ballet Flamenco Español il 9 febbraio a Napoli



In arrivo da Madrid uno spettacolo unico per qualità e repertorio.
Il 9 febbbraio, LIGHT CAN DANCE con la collaborazione artistica di Elckjaer Franco Bono,  presentano al Teatro Acacia di Napoli il BALLET FLAMENCO ESPAÑOL.
Un corpo di ballo di dieci ballerini si esibirà: nel Bolero de Ravel, nello Zapateado di Mozat e nel Flamenco Live accompagnati in quest'ultimo dall'orchestra dal vivo.
Bolero de Ravel:
È un balletto basato sulla fusione di due stili diversi la danza spagnola e il flamenco, portati alla loro dimensione massima. È un pezzo spettacolare e curato nei più piccoli dettagli, dove dominano la forza e i numerosi cambiamenti del ritmo e delle luci.

Zapateado de Mozart:
Questo zapareado, adattato con il chitarrista Jeronimo maya, composto in tonalità minore, con un preludio di pianoforte tra jazzero e andaluso è proposto nella versione per due solisti.
Flamenco Live:
La coreografia è ispirata dall’unione dei due elementi essenziali in flamenco: da un lato gli elementi estetici (abbigliamento) e dall’altro quelli espressivi (senso, aria, ritmo, sensazione). Insieme mostrano una congiunzione perfettamente connessa e trasmettono l’essenza più tradizionale e attuale del panorama flamenco. È un balletto senza argomento in cui il tradizionale si unisce al moderno. In Flamenco Live troviamo coreografie collettive e compatte in cui predominano cambiamenti nel ritmo e nella vivacità, come si vedrà nelle diverse sezioni “Alegrías de Córdoba”, “Seguiriya”, “Farruca”, “Soleá and soleá por bulerías” “Tangos”, “Bulerías”.

sabato 16 dicembre 2017

Municipio Storico di Santa Maria Capua Vetere






In occasione delle festività natalizie la Città di Santa Maria Capua Vetere riscopre uno dei tesori del proprio patrimonio storico ed architettonico: dopo 37 anni viene riaperto alla città lo storico Municipio di via Cappabianca, simbolo del Risorgimento italiano e luogo di grande prestigio.

Dal 16 dicembre all'8 gennaio 2018 ospiterà la rassegna culturale con eventi quali mostre di pittura, scultura, arte presepiale, concerti di musica jazz e classica, cori Gospel e performance teatrali

Il programma

Mostre ed esposizioni: 
  •  Piano terra: “Leonardo Da Vinci, la vita, le opere, i codici” a cura dell’Associazione Culturale “Il Genio di Leonardo”; “Arteprima”, opere di Gabriele Marino la cui presentazione sarà a cura del critico d’arte Giorgio Agnisola
  •  Primo piano: l’Arte Presepiale a cura di Carolina Pasquariello e Dora Napolitano; La nuova generazione in arte a cura di Priscilla D’Alessio, Maria Iulino, Luca Mauro e Isabella Villano; Capua Antica vista da Gianfranco Racioppoli; la mostra fotografica “La città in bianco e nero” dei maestri Rosario Ascione e Enzo Patria nonché “L’angolo della nostalgia” a cura di Maurizio Visconti e Gianluca Seghizzi

Eventi:
  •  Domenica 17 dicembre, ore 20.00 "Profumo di Tango" a cura dell'Associazione Casertango
  •  Giovedì 21 dicembre, ore 11.00: presentazione del libro “Mithra” di Stelio W Venceslai
  •  Sabato 23 dicembre, ore 20.00: il concerto di Lello Petrarca in Trio
  •  Martedì 26 dicembre, ore 20.00: Trio Kronos in concerto
  •  Mercoledì 27 dicembre, ore 20.30: proiezione docu-film SMCV la meglio ora
  •  Giovedì 28 dicembre, ore 20.30: “Natale in...canto” a cura del Prof. Cesare Marra
  •  Venerdì 29 dicembre, coro Gospel “Five Notes”
  •  Venerdì 5 gennaio, ore 20.00: performance teatrale di Francesco Russo in “teatro Civiltà”
  •  Lunedì 8 gennaio, 16.30: la scrittrice Nadia Verdile presenta il libro "Matilde Serao"

Sono inoltre previste visite guidate (dalle ore 16.00 alle 19.00) nei seguenti giorni: 
  • domenica 17 dicembre
  •  giovedì 21 dicembre
  •  sabato 23 dicembre
  • martedì 26 dicembre
  • giovedì 28 dicembre
  • venerdì 29 dicembre 2017
  • venerdì 5 gennaio
  • lunedì 8 gennaio 2018.

sabato 2 dicembre 2017

Capodanno 2018 al Neapolis Sporting Club



Cena spettacolo con Pianobar e Cabaret di Peppe Laurato e Rosaria Miele da Made in Sud, ed uno spettacolo unico al mondo, i meravigliosi Fuochi d’Artificio del Golfo di Napoli, per i più piccoli animazione e tante sorprese


http://www.neapolisportingclub.it/

sabato 25 novembre 2017

Osteopatia a Napoli


L’osteopatia è un sistema di diagnosi e trattamento che pur basandosi sulle conoscenze mediche tradizionali (anatomia, fisiologia, ect..) non prevede l'uso di farmaci, ma attraverso manipolazioni e manovre specifiche si dimostra efficace per la  prevenzione, valutazione ed il trattamento di vari disturbi che interessano il paziente. Grazie all'uso sapiente delle mani, l'osteopata è in grado di trattare quei dolori del corpo apparentemente inspiegabili.
Ne parliamo con l'esperta Dr.ssa Patrizia Fazio Fisioterapista ed Osteopata operante da tempo a Napoli.
Cosa consiglieresti a un paziente che si reca in visita da te per la prima volta?
Di leggere qualcosa sull'osteopatia, di cosa si occupa ed in che modo.
Cosa ti ha spinto a scegliere la tua specializzazione?
Mi sono innamorata della medicina osteopatica, dei suoi campi di applicazione e della sua risolutezza ed immediatezza nel risolvere il problema al paziente.
Un momento speciale legato al tuo lavoro.
Quando un nuovo paziente entra si siede ed inizia a parlarmi del suo problema. Io sono lì ad accoglierlo e comprendere.
Tre cose che ami del tuo lavoro.
La possibilità di comprendere molte cose per poter aiutare la persona che viene con un problema. Il sorriso e la gioia della paziente che sta bene e torna a vivere. La soddisfazione che mi da tutto ciò, l'essere stata.utile agli altri.

www.osteopatiafazio.cloud

sabato 11 novembre 2017

Gli ozi di Capua

Annibale Barca


La storia racconta che nel 215 a.C. durante la II guerra punica, Annibale Barca  generale in capo dell’esercito di Cartagine, inflisse una pesante sconfitta ai Romani presso la città di Canne, nell’odierna Puglia.
Avrebbe potuto marciare su Roma e conquistarla agevolmente, ma, vedendo arrivare l’inverno, preferì stabilirsi a Capua, città vicina ed alleata, per riposarsi e attendere rinforzi.
Mentre le sue truppe si adagiavano nell’ozio, l’esercito romano riprese le forze e la situazione militare si capovolse; Roma non fu mai presa da Annibale.
Da questo episodio è derivato il detto “addormentarsi sugli ozi di Capua”, che si adopera quando qualcuno non porta a termine un’impresa e “si riposa sugli allori”.
È noto che dopo un periodo di tensione e di forte impegno, l’attenzione cala.
Allora, facciamo attenzione!Non riposiamoci sulle nostre vittorie,



 

sabato 2 settembre 2017

Cartellone 2017/18 del Teatro Garibaldi




Nove spettacoli di alto livello artistico: l’amministrazione comunale di Santa Maria Capua Vetere ha dato il via libera alla stagione 2017/18 del Teatro Garibaldi con l’allestimento di un cartellone che verrà inaugurato sabato 25 novembre (replica domenica 26 novembre) con lo spettacolo “Il pomo della discordia”, scritto e diretto da Carlo Buccirosso e che vedrà la partecipazione anche di Maria Nazionale.
Il cartellone prosegue con “Italiano di Napoli” con la regia di Alessandro Siani e con Sal Da Vinci (sabato 9 dicembre), “Regalo di Natale” con Giogio Alberti, Filippo Dini e Giovanni Esposito per la regia di Marcello Cotugno (mercoledì 20 dicembre), “Carmen” con lo spettacolo del Balletto del Sud (giovedì 28 dicembre), “Questi fantasmi” con Gianfelice Imparato e Carolina Rosi per la regia di Marco Tullio Giordana (domenica 7 gennaio), “Filumena Marturano” con Geppy Gleijese e Mariangela D’Abbraccio per la regia di Liliana Cavani, “Dì che ti manda Picone” con Biagio Izzo (sabato 17 febbraio e domenica 18 febbraio), “La manomissione delle parole” con Gianrico Carofiglio per la regia di Teresa Ludovico, “Don Chisciotte” con Peppe Barra, Nando Paone e Serena Rossi per la regia di Alessandro Maggi.
E’ stato inoltre confermato l’appuntamento con il “Teatro Ragazzi”, rilanciato l’anno scorso dall’amministrazione comunale con rappresentazioni teatrali dedicate agli studenti delle scuole primarie della città di Santa Maria Capua Vetere.
“E’ un anno molto importante per il nostro Teatro Garibaldi – ha dichiarato il sindaco Antonio Mirra – che oltre alla stagione ufficiale con spettacoli di primissimo livello, oltre ai tanti eventi extra cartellone previsti al Salone degli Specchi e alla rassegna di teatro amatoriale che riscuote sempre notevole apprezzamento in città, punta a diventare sempre di più il cuore pulsante della cultura cittadina e della valorizzazione del centro storico; questo grazie anche al progetto “Santa Maria Capua Vetere – Città di Spettacoli”, recentemente approvato e finanziato dalla Regione Campania con un importo pari a 200.000 euro che saranno destinati sia agli eventi che, soprattutto, ad interventi di ammodernamento tecnico del Teatro Garibaldi. La sua centralità è stata inoltre confermata dall’inaugurazione del “MuTeG”, il museo del teatro e del cinema allestito nei locali del Garibaldi e che conferisce ulteriore valore al gioiello culturale della città di Santa Maria Capua Vetere”.
Il diritto di prelazione per i vecchi abbonati avrà inizio il 4 settembre con termini fissato al 16 settembre; i nuovi abbonamenti saranno venduti da martedì 19 settembre e fino all’inizio della rassegna. Da lunedì 30 ottobre, invece, si potranno acquistare i biglietti per le rappresentazioni in programma fino al 31 dicembre 2017. Dal 1° gennaio 2018 saranno messi in vendita i ticket per tutti gli altri spettacoli. Sono previste inoltre riduzioni pari al 20% per le persone con disabilità mentre i giovani beneficiari del Bonus Cultura potranno godere di tutte le agevolazioni previste dalla misura.
Va inoltre ricordato che le repliche degli spettacoli in cartellone sono “fuori abbonamento”; questo per consentire, per gli eventi maggiormente richiesti, una partecipazione maggiore tra chi non ha sottoscritto l’abbonamento all’inizio della stagione teatrale.